Centro Storico di Petralia Sottana

Petralia Sottana si trova nel centro della Sicilia, a 1000 m sul livello del mare, nel corso dei secoli, è stato uno dei più grandi centri culturali delle Madonie. Il paese una volta chiamato "Petra" fu ampliato nel III secolo a.c., in seguito alla conquista romana di vaste terre, utilizzate per fornire grano e cereali all'impero, successivamente seguì il destino del resto dell'isola subendo le prime invasioni barbariche e la dominazione bizantina. Con la conquista araba nel IX secolo il paese fu rinominato "Batraliah", diventando così un importante e strategico roccaforte militare. Gli storici parlano di una città fortificata situata in una fortezza, con una grande abbondanza di risorse idriche, che ospitava un mercato, un castello, una chiesa e una moschea, segno della presenza di diverse comunità etnico-religiose. I normanni conquistarono Petralia intorno 1062, e vi fondarono un castello. Il centro della conquista normanna, nei secoli acquisì le caratteristiche di "città rurale". Oggi, all'interno del paese ci sono molti esempi di un ricco e intrigante passato. Antichi monasteri e ricche chiese, scorci inaspettati e fontane finemente lavorate, offrono ai visitatori la possibilità di apprezzare questo incantevole paesino siciliano. Numerose sono le manifestazioni folkloristiche e gli eventi culturali a Petralia, che è possibile apprezzare durante tutto l'anno.